Principi generali e linee guida

L’ Associazione ha come principale obiettivo quello di raccogliere i proventi relativi alle utilizzazioni delle opere dei propri mandanti e distribuirli con equità, accuratezza, rapidità ed efficacia.

Il nostro obiettivo è quello di raggiungere il 100% di raccolta e distribuzione dei diritti in modalità analitica. Questo è l’unico modello che l’ Associazione ritiene realmente equo e corretto.

 Per questo L’Associazione si è dotata di strumenti tecnologici in continua evoluzione.

Esecuzioni pubbliche.

  • Definizione classe: esecuzioni pubbliche (dal vivo o attraverso strumenti meccanici)
  • Metodologia di calcolo della ripartizione: il modello adottato dall’Associazione è analitico sulla base dei brani presenti nei Programmi Musicali.
  • Esempio di calcolo:
    – organizzatore dell’evento X paga euro 1.000,
    – il Programma musicale riporta dieci brani,
    – 1.000 / 10 = 100 (per brano).
  • Rendicontazione e Liquidazione: l’Associazione rendiconta e ripartisce i compensi entro 90 giorni dall’effettivo incasso del saldo da parte dell’utilizzatore.
  • Quote di spettanza.
    – Associati autori ed editori: 26%
    – Organismi di Intermediazione o un’Entità di Gestione Indipendente o altro tipo di entità che hanno dato mandato all’Associazione per l’Italia: 20%

Sale cinematografiche.

  • Definizione classe: diffusione in sale cinematografiche di colonne sonore di film, cortometraggi, etc…
  • Metodologia di calcolo della ripartizione: il modello adottato dall’Associazione è analitico sulla base dei brani presenti nei Programmi Musicali.
  • Esempio di calcolo:
    – cinema X paga euro 1.000,
    – il programma musicale riporta dieci brani,
    – 1.000 / 10 = 100 (per brano).
  • Rendicontazione e Liquidazione: l’Associazione rendiconta e ripartisce i compensi entro 90 giorni dall’effettivo incasso del saldo da parte dell’utilizzatore.
  • Quote di spettanza.
    – Associati autori ed editori: 26%
    – Organismi di Intermediazione o un’Entità di Gestione Indipendente o altro tipo di entità che hanno dato mandato all’Associazione per l’Italia: 20%

Radio e Televisione.

  • Definizione classe: comunicazione al pubblico e messa a disposizione delle opere, su filo o senza filo, mediante diffusione radiotelevisiva e qualsiasi altro mezzo, comprese la comunicazione al pubblico via satellite, la ritrasmissione via cavo, le comunicazioni codificate con condizioni particolari di accesso, la messa a disposizione con modalità tali che ciascuno possa avervi accesso dal luogo e nel momento scelti individualmente, la ritrasmissione dell’esecuzione dal vivo di un’opera oltre il luogo in cui si svolge l’esecuzione per mezzo di altoparlanti, schermi o altri analoghi dispositivi.
  • Metodologia di calcolo della ripartizione: il modello adottato dall’Associazione è analitico sulla base dei secondi di passaggio e dell’orario del passaggio. Non esiste nessuna distinzione tra forme di utilizzazione quali pubblicità, jingle, sigle, esibizioni live o registrate e tipo di programma. Inoltre,  nessuna distinzione tra trasmissioni locali o nazionali: la differenza del valore della programmazione del emittente (nazionale o locale che sia) è determinata dai compensi totali pagati dal singolo emittente.

Ai fini della ripartizione dei compensi sono considerate solo tre fasce orarie per la radio e due per la televisione.

Fasce Orarie per la Radio:

Fascia Oraria Coefficiente
24:00 – 5:59 1
6:00 -14:59 3
15:00 a 23:59 2

 

Fasce Orarie per la Televisione

Fascia Oraria Coefficiente
00:30 a 18:59 1
19:00 a 00:29 3

 

  • Esempio di calcolo:
    – emittente X paga euro 10.000,
    – per ogni singolo passaggio di un brano viene calcolato il numero dei secondi del passaggio e l’orario del passaggio assegnando un valore in punti al passaggio. Un brano trasmesso per 10 secondi in radio alle 6:30 avrà un punteggio pari a 10 x 3 = 30. Mentre lo stesso brano trasmesso per 10 secondi alle 15:30 avrà un punteggio pari a 10 x 2 = 20,
    – il compenso di cui al punto i) verrà poi diviso analiticamente tra i brani secondo l’effettivo punteggio del brano calcolato come al punto ii)
  • Rendicontazione e Liquidazione: l’Associazione rendiconta e ripartisce i compensi entro 90 giorni dall’effettivo incasso del saldo da parte dell’utilizzatore.
  • Quote di spettanza.
    – Associati autori ed editori: 20%
    – Organismi di Intermediazione o un’Entità di Gestione Indipendente o altro tipo di entità che hanno dato mandato all’Associazione per l’Italia: 14%

 Utilizzazioni online. 

  • Definizione classe: utilizzazioni online (streaming, download, webcasting etc…)
  • Metodologia di calcolo della ripartizione: il modello adottato dall’ Associazione è analitico sulla base dei dati provenienti dagli utilizzatori)
  • Esempio di calcolo:
    – Digital Service Provider X paga euro 10.000;
    – il Programma musicale riporta dieci brani;
    – 10.000 / 10.000 = €1 (per brano).
  • Rendicontazione e Liquidazione: l’Associazione rendiconta e ripartisce i compensi entro 90 giorni dall’effettivo incasso del saldo da parte dell’utilizzatore.
  • Quote di spettanza.
    – Associati autori ed editori: 20%
    – Organismi di Intermediazione o un’Entità di Gestione Indipendente o altro tipo di entità che hanno dato mandato all’Associazione per l’Italia: 14%

 Musica d’ambiente. 

  • Definizione classe: musica d’ambiente in esercizi pubblici, commerciali, alberghi, palestre, eventi privati, etc… mediante strumenti meccanici di qualsiasi tipo e servizi musicali dedicati (radio in-store)
  • Metodologia di calcolo della ripartizione: il modello adottato dall’Associazione è analitico sulla base dei Report di Utilizzo provenienti dagli utilizzatori.
  • Esempio di calcolo:
    – negozio X paga euro 100;
    – il Programma musicale riporta dieci brani;
    – 100 / 10 = €10 (per brano).
  • Rendicontazione e Liquidazione.
    L’Associazione rendiconta e ripartisce i compensi entro 180 giorni dall’effettivo incasso del saldo da parte dell’utilizzatore.
  • Quote di spettanza.
    – Associati autori ed editori: 21%
    – Organismi di Intermediazione o un’Entità di Gestione Indipendente o altro tipo di entità che hanno dato mandato all’Associazione per l’Italia: 15%

 Utilizzazioni per proventi raccolti indirettamente attraverso un Organismo di Intermediazione o un’Entità di Gestione Indipendente o altro tipo di entità. 

  • Definizione classe: utilizzazioni per proventi raccolti indirettamente attraverso un Organismo di Intermediazione o un’Entità di Gestione Indipendente o altro tipo di entità.
  • Metodologia di calcolo della ripartizione: il modello adottato dall’Associazione è analitico sulla base dei dati provenienti dai soggetti esteri.
  • Esempio di calcolo:
    – soggetto estero X paga euro 10.000;
    – il Programma musicale riporta dieci brani;
    – 10.000 / 10.000 = €1 (per brano).
  • Rendicontazione e Liquidazione: l’Associazione rendiconta e ripartisce i compensi entro 90 giorni dall’effettivo incasso del saldo da parte del soggetto estero.
  • Quote di spettanza.
    – Associati autori ed editori: 3%

 Diritti di riproduzione meccanica.

  • Definizione classe: il diritto relativo alla registrazione su qualunque supporto di riproduzione di suoni, voci o immagini, alla riproduzione meccanica ed alla distribuzione degli esemplari dell’opera, il diritto di includere un’opera in un database per la registrazione da parte di emittenti radiotelevisive ovvero di sincronizzarla per la creazione di un’altra opera multimediale o audiovisiva, il diritto di reclamare e riscuotere i diritti per copia privata dai soggetti obbligati per legge, come per esempio i produttori o gli importatori di supporti vergini o di apparecchi destinati alla videoregistrazione, i diritti relativi al noleggio e al prestito degli esemplari dell’opera fissata su qualunque supporto riproduttore di suoni, voci e immagini;
  • Metodologia di calcolo della ripartizione: il modello adottato dall’Associazione è analitico sulla base dei dati provenienti dagli utilizzatori.
  • Rendicontazione e Liquidazione: l’Associazione rendiconta e ripartisce i compensi entro 90 giorni dall’effettivo incasso del saldo da parte del soggetto estero.
  • Quote di spettanza su riproduzione video:
    – Associati autori ed editori: 20%
    – Organismi di Intermediazione o un’Entità di Gestione Indipendente o altro tipo di entità che hanno dato mandato all’Associazione per l’Italia: 14%
  • Quote di spettanza su registrazioni da parte di emittenti radiotelevisive:
    – Associati autori ed editori: 20%
    – Organismi di Intermediazione o un’Entità di Gestione Indipendente o altro tipo di entità che hanno dato mandato all’Associazione per l’Italia: 14%
  • Quote di spettanza su riproduzione fonomeccanica e su DVD musicale (anche quando i supporti sono venduti a prezzo ridotto o distribuiti gratis in occasione di campagne promozionali, etc …)
    – Associati autori ed editori: 10%
    – Organismi di Intermediazione o un’Entità di Gestione Indipendente o altro tipo di entità che hanno dato mandato all’Associazione per l’Italia: 4%
  • Quote di spettanza su download e streaming multimedia
    – Associati autori ed editori: 20%
    – Organismi di Intermediazione o un’Entità di Gestione Indipendente o altro tipo di entità che hanno dato mandato all’Associazione per l’Italia: 14%

 

Le condizioni di adesione e le condizioni di ritiro e limitazione dell’autorizzazione a gestire i diritti sono descritte agli art. 3, 5.5 e 6 dello Statuto.